.
Annunci online

fuorivista
cinema
17 febbraio 2013
Ischia Film Festival

Ischia Film Festival. L'undicesima edizione presentata alla BIT di Milano


[Roh, 16 Febbraio 2013] Presentata oggi alla BIT di Milano l'offerta turistica "Vacanze ad Ischia" realizzata per l’undicesima edizione dell’Ischia Film Festival. Il catalogo, realizzato in collaborazione con le migliori strutture ricettive dell’isola, offre una serie di pacchetti di soggiorno per il turista che sceglierà l’isola in occasione del suo festival del cinema che si svolgerà da 29 Giugno al 6 Luglio 2013, presso il  Castello Aragonese di Ischia,

L’Ischia Film Festival è l’unico concorso internazionale dedicato alle location cinematografiche. La manifestazione, anche nota per i suoi focus su cineturismo e location placement, attribuisce un riconoscimento artistico alle opere audiovisive, ai registi, ai direttori della fotografia e agli scenografi che hanno maggiormente valorizzato location italiane ed internazionali sottolineandone i paesaggi e l'identità culturale.

Come nelle edizioni precedenti, a caratterizzare il festival sarà una settimana di proiezioni all’aperto, omaggi e incontri con ospiti internazionali. Otto giorni ricchi di opere cinematografiche: tra concorso, rassegne e proiezioni speciali, previsti lavori provenienti da tutto il mondo. Opere capaci di valorizzare e promuovere le tradizioni, la realtà storica, i paesaggi e le identità culturali di un territorio attraverso la scelta della location.

L’ideatore e direttore del festival Michelangelo Messina ha annunciato che nel cinquantenario del film “Cleopatra” sarà esposto un back stage fotografico e saranno realizzati eventi volti a ricordare che cinquanta nei orsono proprio sull’isola verde vi fu il primo incontro tra i due protagonisti Elizabeth Taylor e Richard Burton. Questa edizione del festival darà inoltre ampio spazio ai paesi del Nord Europa attraverso uno speciale focus e non mancheranno le iniziative legate al cinema impegnato nel sociale attraverso le speciali sezioni “Location sociale” e “Location negata”.

Al concorso cinematografico internazionale di Ischia possono partecipare tutte le opere che abbiano valorizzato il territorio attraverso la scelta delle location, promuovendone così la realtà storica sociale ed umana, le tradizioni e la cultura. L'entry form per l'iscrizione di lungometraggi, documentari e cortometraggi, all'edizione 2013 èpubblicata sul sito del festival. La deadline per inviare le opere è fissata al 15 Aprile 2013.

L’Ischia Film Festival si configura anche come occasione per scoprire sotto le stelle autori cinematografici affermati ed emergenti: previsti, infatti, incontri con registi, attori e scenografi (negli anni passati, presenti ad Ischia Ken Adam, Pupi Avati, Vittorio Storaro, Alan Lee, Mario Monicelli, Abel Ferrara, Pavel Longuine, Giuliano Montaldo, Maria Grazia Cucinotta, Carlo Lizzani, Paolo Villaggio, Romina Power e Rocco Papaleo).

Il Programma Ufficiale delle proiezioni si sviluppa in più sezioni:

PRIMO PIANO: lungometraggi italiani ed internazionali che, nell’attuale stagione cinematografica, hanno dato ampio spazio alle location come elemento narrativo essenziale al racconto cinematografico.

CONCORSO: documentari e corti nazionali ed internazionali, in gara per aggiudicarsi il premio Ischia come miglior documentario e cortometraggio del Festival.

LOCATION NEGATA: una sezione speciale competitiva per opere che, pur ponendosi in un’ottica di valorizzazione dei luoghi, raccontano il territorio violato dalle contraddizioni della civiltà e del progresso, i diritti o le speranze di quei popoli calpestati dalla guerra o colpiti da calamità naturali.

LOCATION SOCIALE dedicata ad una speciale focalizzazione del concetto di location alla luce delle problematiche economico sociali emerse con forza ed evidenza culturale nella più recente cinematografia nazionale e non.

SCENARI: corti e documentari fuori competizione provenienti dalle cinematografie più lontane e vitali.

Premi Speciali saranno poi assegnati dalla direzione artistica del festival ad un regista, uno scenografo ed un direttore della fotografia per il lavoro svolto nell’ultimo anno in funzione della valorizzazione di una location ed ilForeign Award, assegnato in collaborazione con l’APE (Associazione Produttori Esecutivi) alla produzione straniera che ha scelto l’Italia per le sue riprese garantendo al bel paese una notorietà internazionale, attraverso un’opera cinematografica di alto livello.

Per partecipare al festival è necessario acquistare un accredito culturale attraverso il sito www.ischiafilmfestival.itoppure in loco presso l’InfoPoint del Festival che sarà allestito al Piazzale Aragonese dal 27 Giugno in poi. L’Ischia Film Festival, grazie alla collaborazione delle migliori strutture ricettive dell’isola, mette a disposizione pacchetti di soggiorno ad Ischia per l’intera settimana o solo per il week end di apertura e di chiusura a prezzi scontati per gli accreditati del festival.

Durante la kermesse vi è inoltre una sezione mercato con la ‘Borsa internazionale delle location e del cineturismo’, occasione di incontro tra il mondo del cinema e quello del turismo (www.borsadellelocation.it) e il ‘Convegno nazionale sul Cineturismo’, che vedrà la partecipazione dei massimi rappresentanti del mondo del cinema correlato al marketing territoriale (www.cineturismo.it).

Per ulteriori informazioni: info@ischiafilmfestival.it - 081984588


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ischia film festival

permalink | inviato da fabio_matteuzzi il 17/2/2013 alle 16:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
cinema
20 gennaio 2011
Raiding Africa
 Rotterdam International Film Festival
Raiding Africa Day – Rotterdam, 2 febbraio 2011
 
Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina
Milano, 21-27 marzo 2011


Dopo il successo nel 2010 di “Forget Africa”, il prestigioso Rotterdam International Film Festival (40° edizione, 26 gennaio – 6 febbraio 2011) presenta quest’anno un nuovo progetto, Raiding Africa, in collaborazione con il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina di Milano, il Durban Film Festival, il Göteborg Film Fund e l’Hubert Bals Fund.
 
Ispiratosi alla crescente influenza della Cina nei paesi africani, il Rotterdam International Film Festival ha chiesto a sette giovani talenti del cinema africano di andare alla scoperta della Cina e realizzare ciascuno un film in collaborazione con la Li Xianting Film School di Pechino. Raiding Africa si pone l’obiettivo di continuare a stimolare lo scambio tra culture, sostenere la carriera professionale dei registi africani inseriti nel 2010 in “Forget Africa” e creare per loro la possibilità di lavorare in un contesto internazionale con realtà produttive asiatiche indipendenti.

I film saranno presentati in prima mondiale il 2 febbraio 2011 a Rotterdam durante il Raiding Africa Day: parteciperanno alla giornata i 7 registi africani con i loro tutor asiatici e sono in programma anche tavole rotonde sulle tematiche sollevate dal progetto.
 
Il Festival del Cinema Africano di Milano presenterà in anteprima italiana i film all’interno della programmazione della 21° edizione, dal 21 al 27 marzo: sul sito sono già da ora disponibili i blog del curatore del progetto che ne raccontano tutto lo sviluppo a partire dall’estate 2010.
http://www.festivalcinemaafricano.org/index.php?pag=sez_retrospettiva
http://www.filmfestivalrotterdam.com/professionals/programme/news1/african-directors-to-film-in-china-for-40th-iffr/

After the success in 2010 of “Forget Africa”, the prestigious Rotterdam International Film Festival (40th edition, 26th January – 6th February 2011) is presenting a new project this year, Raiding Africa, in collaboration with the Festival of African, Asian and Latina American Cinema of Milan,  Durban Film Festival, the Göteborg Film Fund and the Hubert Bals Fund.
 
Inspired by the growing influence of China in African countries, Rotterdam International Film Festival has asked seven young talents of African cinema to go and discover China and each make a film in collaboration with the Li Xianting Film School of Beijing. Raiding Africa has the aim of continuing to stimulate the exchange between cultures, support the professional careers of African directors including in “Forget Africa” in 2010 and to create for them the chance to work in an international context with independent Asian production companies.
 
The films will have their world premiere in Rotterdam on February the 2nd, 2011, during the Raiding Africa Day: the 7 African directors will take part in the day with their Asian tutors and there will be round tables on the issues raised by the project.
 
The African Film Festival of Milan will present the Italian premiere of the films at its 21st edition, from 21st to 27th March: on the site the blogs of the project organizer with the development of the project since summer 2010 are already on the site.
http://www.festivalcinemaafricano.org/eng/index.php?pag=sez_retrospettiva
http://www.filmfestivalrotterdam.com/professionals/programme/news1/african-directors-to-film-in-china-for-40th-iffr/
20 settembre 2010
Occhi sul cinema

Occhi sul cinema. Rassegna di film di alta qualità


Riprende - a partire da martedì 21 settembre 2010, al Cinema Nuovo di Dogana (San Marino) - il programma di proiezioni cinematografiche d’alta qualità in prima visione OCCHI SUL CINEMA: Incontri del martedì col cinema d’autore. L’iniziativa, organizzata dall’Ufficio Attività Sociali e Culturali della Repubblica di San Marino (affiliato alla Federazione Italiana Cineforum) e curata dal critico Pierpaolo Loffreda, propone ogni martedì sera (alle ore 21.00), fino al prossimo 30 novembre, una serie di film diretti da autori affermati o da giovani registi emergenti, già segnalati all’attenzione della critica e del pubblico nell’ambito dei più importanti festival internazionali ma emarginati dal circuito commerciale. 
I film della rassegna verranno replicati anche al Cinema Turismo di San Marino (il giorno successivo: mercoledì). Il prezzo del biglietto è di 5,00 euro (ridotto 4,00 euro). Per informazioni: tel 0549 882498 
Inaugura la nuova rassegna, martedì 21 settembre, PERDONA E DIMENTICA di Todd Solondz. Il titolo originale, La vita in tempo di guerra, rimanda al clima di precarietà, al vivere sull’orlo di una catastrofe collettiva tipico dei nostri giorni. Todd Solondz è un maestro “sgarbato” del cinema indipendente statunitense, un incorreggibile provocatore. Qui ritroviamo i personaggi del precedente film Happyness, del 1998: tre sorelle ebree americane, ormai ben oltre l’orlo della crisi di nervi, che si guardano intorno in modo attonito e smarrito, considerando i propri fallimenti esistenziali. Prevale un tono disincantato e un umorismo sottile, arguto, che non risparmia nessuno. Molti i rimandi alle altre arti (la pittura di Hopper, ad esempio). Tragedia e comicità si fondono, mentre la guerra privata delle protagoniste s’arricchisce della possibilità del perdono e della comprensione. Il film è stato premiato alla Mostra del Cinema di Venezia.




Il programma proseguirà con:
28 settembre: BRIGHT STAR di Jane Campion, Australia 2009 
5 ottobre: NON E’ ANCORA DOMANI di Tizza Covi e Rainer Frimmel, Italia 2009
12 ottobre: LA BOCCA DEL LUPO di Pietro Marcello, Italia 2009 
19 ottobre: IL CANTO DELLE SPOSE di Karin Albou, Francia 2008
26 ottobre: LE QUATTRO VOLTE di Michelangelo Frammartino, Italia 2010
9 novembre: LA FISICA DELL’ACQUA di Felice Farina, Italia 2009
16 novembre: VENDICAMI di Johnny To, Hong Kong 2009 
23 novembre: GENOVA di Michael Winterbottom, Gran Bretagna 2008 
30 novembre: REVANCHE – IO TI UCCIDERO’ di Gotz Spielmann, Austria 2008

cinema
13 aprile 2010
Eco-Cineforum - Uno sguardo al presente

Biblioteca Ecosostenibile Cestas, in collaborazione con

Ecologisti-SPA, Greenpeace e WWF

Presentano

Eco-Cineforum

“Uno sguardo al presente”

Prossima proiezione: 14 Aprile alle ore 21.00

“Be water, my friend”

Un documentario di Antonio Martino, Italia/Uzbekistan 2009

Il Regista sarà presente in sala

L’opera è una testimonianza dell’essicazione del Lago D’Aral, in Uzbekistan, a causa delle scelte agricole ed economiche non sostenibili e delle sue ripercussioni sulle comunità locali.

A seguire tre documentari prodotti dal CESTAS riguardanti la gestione sostenibile e comunitaria delle risorse forestali.

1- Cameroun: la foresta impossibile

2- Burkina-Faso: la foresta di bassi

3- Cile: Osorno, una comunità attorno alla legna

L’intento è quello di promuovere un’educazione ambientale e diffondere una conoscenza su tematiche specifiche legate agli impatti degli stili di vita.

Alle proiezioni seguirà, come di consueto, un dibattito moderato dai vari membri delle associazioni proponenti.

Tutte le proiezioni si terranno a Bologna presso la sede di Cestas Formazione, via Ranzani 13/5/a.

Ingresso Libero

Info e contatti: comunicazione@cestas.org, eas@cestas.org,

greenpeacegl.bologna@gmail.com

cinema
9 aprile 2010
I Corti sul Lettino - Cinema e Psicoanalisi
2° Festival del cortometraggio I corti sul lettino - Cinema e psicanalisi

Dopo il notevole successo della precedente manifestazione, suggellata dalla presenza del regista Roberto Faenza come presidente della giuria, Ignazio Senatore, psichiatra e critico cinematografico, dirigerà la seconda edizione del Festival del Cortometraggio “I Corti sul Lettino - Cinema e Psicoanalisi” rivolto ai filmaker italiani e stranieri. L’evento si svolgerà dal 6 al 7 settembre 2010, ad ingresso gratuito, dalle ore 21.00 alle 24.00, nell’ambito di accordi @ DISACCORDI – XI Festival del Cinema all’Aperto, presso il Parco del Poggio (Napoli) e prevede la proiezione dei cortometraggi che saranno selezionati da una giuria qualificata composta da registi, attori, registi, critici cinematografici, giornalisti ed operatori del settore. L'intento è quello di valorizzare, promuovere e divulgare il cortometraggio come forma espressiva particolarmente valida a livello sociale e culturale, di sviluppare le potenzialità dei linguaggi artistici dei nuovi media; rispondere alle esigenze di crescita culturale dei giovani registi emergenti e dare a tutti i filmaker di talento la maggiore visibilità possibile. Ogni opera deve avere durata massima di 60 minuti, inclusi i titoli di testa e di coda e sono ammessi cortometraggi già presentati o premiati in altri concorsi. L'iscrizione al 2° Festival del Cortometraggio I Corti sul Lettino - Cinema e Psicoanalisi” è gratuita e la data di scadenza è il 15 giugno 2010. La Giuria del concorso, a suo insindacabile giudizio, attribuirà i seguenti premi: migliore cortometraggio, regista, sceneggiatore, attore protagonista, attrice protagonista, documentario e colonna sonora. I partecipanti dovranno inviare alla segreteria del concorso, allegandola alle opere inviate, la scheda di adesione al bando, scaricabile dal sito www.cinemaepsicoanalisi.com

cinema
9 marzo 2010
Sottodiciotto Film Festival - Bando

SottodiciottoFilmfestival – Torino Schermi Giovani,la più importante kermesse nazionale dedicata alla produzione cinematograficadei bambini, dei ragazzi e dei giovani, sia per quanto riguarda le opererealizzate in ambito scolastico, sia per quanto concerne le opere create inmodo indipendente dai giovani under 18, bandisce i due nuovi concorsi relativi all’XI edizione, che si svolgerà a Torino dal 9 al 18 dicembre e che sarà inserita tra le manifestazionid’eccellenza di Torino Capitale europeadei Giovani 2010:

 

- Concorso nazionale aperto alle produzioni audiovisive realizzate dalle Scuole (Infanzia e Primarie, Secondarie di I e II grado), checompetono nelle tre sezioni del Concorso nazionale prodotti audiovisividelle Scuole;

- Concorso nazionale aperto alle produzioni audiovisive realizzate in ambito extrascolastico dai giovani under 18,i cineasti di domani (che competono nel Concorso nazionale prodotti Under18extrascuola).

 

Anche quest’anno i concorsi sono a tema libero. Oltre ai premi ufficiali istituiti dalla Città diTorino e Sottodiciotto Filmfestival, verranno assegnati numerosi riconoscimenti: il Premio UNICEF, il Premio Fiera Internazionale del Libro,il Premio Smemoranda e il Premio Coordinamento Comuni per la Pace della Provincia di Torino conferiti a tuttele sezioni dei Concorsi; la Targa CIAS, il Premio della rivista PM - Il Piccolo Missionario, il Premio del pubblico GT Ragazzi TG3 RaiTre assegnati a tutte le sezioni del Concorso nazionale delle scuole; il Premio Comitato Italia 150 conferito alla sezione Concorso Scuole Secondarie di I grado; il Premio Biennale Democrazia conferito alla sezione Concorso Scuole Secondarie di II grado, con esclusione delle produzioni torinesi; il Premio Consiglio regionale del Piemonteconferito al miglior prodotto delle Scuole Secondarie di II grado piemontesi; la Targa Consulta Provinciale degli Studenti di Torino, la Targa Cittàdi Torino - Giovani per Torino, la Targa Dams - Università degli Studi di Torino riservate al miglior prodotto del Concorso Under18extrascuola.

 

La partecipazione al Concorso è riservata a film e video terminati dopo il 1°settembre 2009. La data di scadenza entrola quale è possibile inviare il materiale è fissata al 30 giugno 2010.

 

INFO: Il bando, il regolamento, la scheda d’iscrizione sonoreperibili sul sito www.sottodiciottofilmfestival.it.; per ulteriori informazioni: tel. 011.538962, e-mail aiacetorino@aiacetorino.it.

 

Sottodiciotto Filmfestival, che negli anni ha riscosso un crescentesuccesso di pubblico (34.965 presenze nel2009), dedicherà l’XI edizione al temadell’identità, declinato nelle sue molteplici sfaccettature (come ricerca, definizione ed espressione di sé sotto il profilo personale, sociale, etnico, generazionale, culturale, di genere ecc.) e rapportato allo specifico del mondo giovanile.

 

Il Festival ha saputo affermarsi nel corso degli anni come evento unico e originale nell’ambito del panorama cinematografico. Graziealla sua formula inedita e all'apertura a nuove fasce di pubblico normalmente trascurate, Sottodiciotto è l’unico Festival italiano ed europeo che guarda all'universo giovanile attraverso due programmi distinti ma complementari che si integrano vicendevolmente: da un lato la manifestazione è diventata un’importante e riconoscibile vetrina del cinema di qualità che propone anteprime nazionali, personali, retrospettive, omaggi, programmi speciali, pellicole restaurate, incontri con ospiti di prestigio che consentono sfaccettati approcci al mondo giovanile e al “cinema giovane” di ieri e di oggi; dall’altro si è scelto di stimolare la creatività degli under 18 offrendo loro uno spazio di visibilità e confronto grazie alla proiezione dei prodottida loro realizzati.

Gli spettatori del Festival, nel corso di dieci edizioni, hanno potuto vedere in anteprima pellicole esclusive in grado di mettered’accordo critica e pubblico: Billy Elliot, Sognando Beckham, Sinbad - La leggenda dei sette mari, L’Enfant, Happy Feet, Bee Movie, Paranoid Park, Persepolis, The Millionaire, Madagascar2, 500 giorni insieme solo per citarne alcuni. Numerosi sono stati inoltregli ospiti d’eccezione che hanno potuto dialogare con il pubblico nel corsodegli appuntamenti della manifestazione: Marco Bellocchio, Gianni Amelio, ilcompianto Emanuele Luzzati, Bruno Bozzetto, la famiglia Comencini, Jean-Pierree Luc Dardenne, Nicolas Philibert, Francesca Archibugi, Olivier Assayas, MichelKhleifi, Pupi Avati, Garri Bardin, Jean-François Laguionie, Antonio Tabucchi,André Téchiné, Barry Purves, Edgar Reitz, Michael Winterbottom, i fratelliTaviani, Mike Leigh, Citto Maselli, Fernando Solanas… Senza dimenticare iprogrammi speciali, i seminari nazionali rivolti ai docenti, i laboratori didattici, gli incontri con gli autori dei film e, fulcro dell’iniziativa, il Concorso nazionale con oltre 200 lavori in gara. Durante il Festival studenti e insegnanti (circa 22.000 nel 2009) s’incontrano a Torino per assistere alle proiezioni e per confrontarsi sui propri lavori, raggiungendo il capoluogo piemontese da ogni parte d’Italia e trasformando in tal modo Sottodiciotto in una preziosa occasione d’incontro.

 

Sostenuto da Regione Piemonte, Consiglio Regionale delPiemonte, Provincia di Torino, Città di Torino, Sottodiciotto Filmfestival è organizzato da Aiace Torino e da Città di Torino - Divisione Servizi Educativi e ITER.

 

Sul sito del Festival, nellasezione Archivio (http://www.sottodiciottofilmfestival.it/archivio_edizioni.php), è possibile trovare l'elenco di tutti i film vincitori delle passate edizioni con le relative trame e le motivazioni delle giurie.

 

Sottodiciotto Filmfestival – torino schermi giovani  

c/o Aiace Torino, Galleria Subalpina 30, 10123 Torino

tel. 011.538962, e-mail aiacetorino@aiacetorino.it; sito internet www.sottodiciottofilmfestival.it

 

cinema
28 dicembre 2009
Storie del Monferrato

 Proiezione dei cortometraggi:

martedì 12 GENNAIO 2010

dalle ore 17,30

Palazzo del Monferrato

via San Lorenzo, 21 - Alessandria

Raccontare il Monferrato con le immagini è l’origine della ricerca di idee che ha portato Palazzo

del Monferrato a promuovere il primo concorso per l’ideazione e la realizzazione di cortometraggi

con storie e location legate al territorio.

 

“Storie del Monferrato-Monferrato’s Short Movie Tales” ha prodotto tre cortometraggi: “Il ciondolo del destino” di Andrea Solimani da Alessandria, “La quadratura del cerchio” di Andrea Saettone da Vercelli e “L’altra” di Alessia Di Giovanni da Crescentino (Vercelli).

I corti saranno valutati da una giuria di professionisti durante la prima proiezione pubblica a Palazzo del Monferrato, in via San Lorenzo 21 ad Alessandria, martedì 12 gennaio 2010 dalle ore 17,30.

La giuria sarà composta dagli attori cinematografici Franco Nero e Margherita Fumero, oltre che dal professor Franco Prono, del Dams dell’Università di Torino, e Alessandro Gaido, direttore artistico del festival cortometraggi Piemonte Movie.

Il concorso è stato realizzato da Palazzo del Monferrato sviluppando un’idea dello sceneggiatore Claudio Braggio, autore fra l’altro del saggio “Scrivere cinema low budget in Alessandria” edito nel 2009.

La produzione esecutiva è stata affidata a Meibi coordinata dal regista Max Chicco, con la collaborazione del circolo culturale Opificio delle Arti.

Nell’occasione gli ospiti ed i vincitori del concorso tratteranno brevemente il tema “Comunicare il territorio e le città d’arte con il cinema”.

Storie, location, personaggi, inquadrature ricostruiscono il disegno delle città, dei paesi, della campagna offrendo suggestive informazioni sul territorio con l’obiettivo di farlo conoscere incentivando le visite ed i soggiorni.

Comunicare un territorio, un luogo, un monumento, un sito archeologico attraverso un cortometraggio, un lungometraggio, una serie televisiva sta diventando prassi, forse per certi aspetti inconsapevole eppure diffusa.

Una buona storia con personaggi ben interpretati, come sanno fare gli attori Franco Nero Margherita Fumero che hanno trovato interessanti alcuni soggetti ambientati in Alessandria e provincia e quindi si sono già resi disponibili per futuri progetti cinematografici in queste terre.

Per continuare a raccontare il Monferrato, soprattutto, coinvolgendo anche altre energie artistiche, quindi nel contempo viene lanciato l’appello per quanti volessero collaborare nel cast tecnico ovvero in quello artistico, attrici e attori.

Inserire in una storia quali location una chiesa, un museo, la strada di una città, un ristorante, un albergo si rivela subito scelta vincente.

Una prassi che deriva dalla letteratura, considerando che nei secoli scorsi i viaggi in Italia e i relativi resoconti di grandi scrittori, spesso in forma di romanzo, diedero vita al “Grand tour”.

I risvolti economico e promozionale trovano una leva importante tanto nel “product placement” quanto nel “city placement”.

Si tratta di un fenomeno del nostro tempo che recupera come novità i prodotti cinematografici del passato come accade a Brescello, luogo delle vicende cinematografiche di Peppone e Don Camillo, ancor oggi vengono accolti non meno di 60mila visitatori all’anno in pellegrinaggio sui set.

Un professionista di relazioni pubbliche non può più ignorare la potenza evocativa e attraente dell’immagine dove sia ben congegnato il rapporto territorio-narrazione.

Un tema che andrebbe approfondito anche dal punto di vista del marketing territoriale/urbano.


Franco Nero

cinema
23 novembre 2009
Academia Barilla premia il cinema in cucina

Presentato il Premio Academia Barilla 2.010 destinato ai cortometraggi cheinterpretano al meglio il tema “Storiedi cucina – A tavola con la promozione, lo sviluppo e la difesa dei valoriculinari italiani”.

 

Il premioAcademia Barilla “Storie di cucina”,giunto alla sesta edizione, intende promuovere, attraverso il cinema, losviluppo e la difesa dei valori più caratteristici della tradizionegastronomica italiana. È organizzato con lacollaborazione del Comune di Parma,dell'Università degli Studi di Parma e dell’Associazione Mondo piccolo cinematografico. Ha il patrocinio della Camera di Commercio di Parma edei Musei del Cibo della provincia di Parma.

 

“Il cinema ci ha regalato negli anni molte immaginiche hanno fatto la storia della cultura gastronomica italiana einternazionale”, afferma GianluigiZenti, amministratore delegato di Academia Barilla. “Per questa ragione riteniamo che sia importante continuare a sostenerela produzione di nuove opere cinematografiche che valorizzino creativamente latradizione e i valori della cucina italiana nel mondo”.

 

A marzo,inoltre, la serata di premiazione sarà un connubio di piacere tra cinema, gustoe olfatto grazie alla complicità creativa degli chef di Academia Barilla. Il pubblico, infatti, potrà degustare dalvivo alcune ricette ispirate ai cortometraggi vincitori.

 

Il Premio AcademiaBarilla – “Storie di cucina”

 

Il Premio Academia Barilla “Storie di cucina” è stato istituito per diffondere la conoscenza epromuovere la cultura gastronomica italiana e delle singole aree geograficheattraverso il cortometraggio cinematografico, sia a carattere documentaristicosia in forma di fiction. Lapresentazione di preparazioni gastronomiche, di usi, costumi e tradizioni legateal mondo della cucina, di prodotti tipici d'eccellenza o di temi legatiall'alimentazione italiana rientra negli obiettivi del premio. Partecipando alPremio, si chiede agli autori e ai registi di sostenere e promuovere la missiondi Academia Barilla per la valorizzazione della cultura gastronomica italiana.

 

L’iscrizione è gratuita: la scheda d’iscrizione,compilata in tutte le sue parti e firmata, dovrà essere corredata, penal'esclusione, da tre copie del filmato in DVD, e da biografia, filmografiadell’Autore e sinossi del film stampate su carta, sempre in triplice copia.

Possono partecipare al concorso soltanto film terminatidopo il 31 Dicembre 2002.

La loro durata non dovrà superare i 20 minuti compresi ititoli di testa e di coda.

Non verranno accettate opere già inviate negli anniprecedenti.

I Filmakerspartecipanti possono inviare più opere, senza limitazione numerica.

Il materiale deve pervenire a mezzo corriere o inviopostale entro lascadenza del 31 gennaio 2010 al seguenteindirizzo:

ACADEMIA BARILLA “Progetto Cinema”

Largo Calamandrei 3/a – 43100 Parma – I

Tel. ++39-0521 264060

E-mail :info@academiabarilla.it                  

Web: http://www.academiabarilla.it/academia/premio-cinema-academia-barilla/default.aspx

La Giuria è Presieduta da: GianluigiZenti (Presidente Academia Barilla)

Membri: Pietro Vignali (Sindaco diParma), Luca Sommi (Agenzia Eventi Speciali Comune di Parma), Andrea Zanlari (PresidenteCamera di Commercio di Parma), Filiberto Molossi (Critico cinematografico),Giancarlo Gonizzi (Curatore Biblioteca gastronomica Academia Barilla),Giampaolo Mora (Presidente Musei del Cibo della provincia di Parma), AndreaGrignaffini (Enogastronomo, Direttore “Spirito di Vino”), Giacomo Agostini,(Direttore Centro Cinema “Lino Ventura” di Parma), Rosangela Marchelli (PresideFacoltà di Scienze dell'Alimentazione, Università degli Studi di Parma).

Direzione Artistica: VirginioDall’Aglio (Presidente Mondo Piccolo Cinematografico), Giovanni Martinelli(Regista).

 

I premi sono i seguenti:

1° Classificato € 1.000,00 + Piatto artistico

2° Classificato €   500,00 + Piatto artistico

3° Classificato    250,00 + Piatto artistico

A tutti i vincitori verrà consegnata anche unaconfezione di prodotti gastronomici di Academia Barilla.


La zuppa di pietra di Christian Carmosino 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Academia Barilla cinema e cibo

permalink | inviato da fabio_matteuzzi il 23/11/2009 alle 22:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
cinema
18 novembre 2009
Video Festival Imperia
 L'Assessorato a Turismo e Cultura del Comune di Imperia e il Cineforum Imperia propongono la quinta edizione del Video Festival Imperia (Festival Internazionale d'Arte Cinematografica Digitale).
Riconfermate le tre categorie competitive riservate a Professionisti, Amatori e Autori Internazionali dedicate a film, cortometraggi, documentari, opere di animazione e scuole.
Una nuova categoria denominata "Explorer", aperta a opere nazionali e internazionali, vedrà in concorso documentari Turistici e Naturalistici.
Proposta inoltre la seconda edizione del "Festival dei Festival": categoria competitiva riservata a tutti gli altri Festival Internazionali che parteciperanno con le opere premiate nella loro ultima edizione.
Non meno importante sarà il Concorso Grafico per l'ideazione dell' immagine che caratterizzerà la quinta edizione del festival. Oltre 100 opere da selezionare e 25 premi da attribuire saranno come sempre i punti forti della competizione.
Serietà e professionalità sono garantite da prestigiosi patrocini come quelli della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per lo Sviluppo Economico, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali oltre che della Regione Liguria, Provincia  e Comune di Imperia. Il Festival è inoltre indicato, censito e patrocinato dall’ UNESCO.
La quinta edizione si terrà dal 20 al 24 aprile 2010 e il termine ultimo per la presentazione delle opere è il 25 gennaio 2010 per il concorso nazionale e il 08 febbraio 2010 per il concorso internazionale. L'iscrizione è gratuita. Per maggiori info visitate il sito www.videofestivalimperia.org  o scrivete a info@videofestivalimperia.org


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Video Festival Imperia

permalink | inviato da fabio_matteuzzi il 18/11/2009 alle 15:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
cinema
15 novembre 2009
I Castelli animati
Più che un festival, un happening di cinque giorni (dal pomeriggio di mercoledì 26 novembre alle 13 di domenica 30) dedicate al grande cinema d'animazione di tutto il mondo. Tutto in un solo luogo: il Cinema Modernissimo di Genzano. Si può entrare all'inizio (l'ingresso è gratuito) e uscire alla fine usando le pause per nutrirsi e dormire. Ai Castelli Animati il programma è continuo, vario e non ci sono repliche. 
Quest'anno si festeggiano i Cento anni del cartone animato (il primo, realizzato nel 1908 da Emile Cohl, si intitola Fantasmagorie) con un grande referendum riservato agli addetti ai lavori: qual'è stato il miglior cartone animato della storia? Lo sapremo nelle giornate dei Castelli Animati in cui si parlerà molto dell'animazione italiana, vecchia e nuova. Cinque grandi maestri (Castrovillari, Cingoli, Di Girolamo, Gibba, Passacantando) si confronteranno con i nuovi talenti e le nuove proposte produttive. Tra queste l'anteprima mondiale di un nuovo lungometraggio. diretto da Marco Pavone e intitolato Zerozero e l'incredibile corto animato Muto realizzato con disegni animati sui muri dal writer bolognese Blu. Tra gli ospiti internazionali la lettone Signe Baumane che presenta i suoi eccessivi, divertentissimi e provocatori cartoni sulla sessualità, il grande maestro internazionale Gil Alkabetz, il sudcoreano Nelson Shin, regista delle animazioni dei Simpson, il britannico Richard Barnett della casa di produzione Trunk, specializzata nella creazione di spot e videoclip, che ha realizzato lo splendido spot della televisione Bravia, Pablo Grillo, che ha lavorato come supervisore all'animazione e animatore in tre dei film della saga di Harry Potter (Harry Potter e il calice di fuoco, Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, Harry Potter e la camera dei segreti), Raffaello Vecchione, italiano che vive e lavora a Los Angeles, character designer e modellista 3D presso i prestigiosi studi Disney-Pixar. 

Il festival Castelli Animati è diretto da Luca Raffaelli, direzione artistica, e da Emanuela Marrocco, direzione organizzativa. 

I CONCORSI E I PREMI 

- Concorso Internazionale: più di 40 film provenienti da oltre 25 Paesi si contenderanno il Gran Premio, il Premio Speciale della Giuria, il Premio al migliore Film Europeo, la migliore Opera Prima, il Premio al Miglior film italiano, il Premio del Pubblico. Il Concorso ha acquistato crescente prestigio e negli ultimi due anni i film premiati ai Castelli Animati hanno poi vinto l'Oscar per l'animazione nonchè il Premio Cartoon d'Or, l'oscar europeo dell'animazione istituito dall'Unione Europea.
- Concorso Musicanimata, per il miglior Videoclip musicale dell'anno, in collaborazione con il MEI - Meeting delle Etichette Indipendenti - di Faenza 
- Concorso Scuole di animazione italiane la vetrina prestigiosa per i giovani talenti emergenti, che si contenderanno il Gran Premio e il Premio Speciale della Giuria
- Concorso Web premierà le migliori animazioni realizzate appositamente per Internet. in collaborazione con il sito XL di Repubblica
- Concorso Effetti molto speciali
- Premio "Fabrizio Bellocchio" per il contenuto sociale
- Premio Castelli Animati - Tutto Digitale, in collaborazione con il più importante mensile italiano del settore, con la partecipazione di tutte le maggiori case di distribuzione di home video e DVD.

FORMAZIONE E WORKSHOP

"Castelli Animati Campus": workshop tenuti dai più grandi autori del mondo, rivolti agli studenti delle scuole italiane di animazione e professionisti del settore. 
Il Festival organizza ogni anno incontri tra le scuole di animazione italiane e le più prestigiose scuole internazionali, con una fitta serie di appuntamenti mirati e workshop: nel corso degli anni sono state coinvolte l'ENSAD (Ecole Nationale Supérieure des Arts Décoratifs, di Parigi) la Filmakademie Baden- Württemberg (Germania), La Poudriere (Francia), la Bristol School of Animation (Regno Unito), la Vancouver Film School (Canada) e tutte le scuole italiane.
Nel 2008 un tributo speciale verrà dedicato al Dipartimento di Animazione della Scuola Nazionale di Cinema di Chieri - Torino, la più importante università italiana del settore, la scuola europea ospite sarà la spagnola ESDIP.

I Castelli Animati è promosso da MINISTERO DEI BENI CULTURALI- DIREZIONE GENERALE CINEMA, MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, ISTITUTO PER IL COMMERCIO ESTERO, REGIONE LAZIO - ASSESSORATO ALLA CULTURA, SPETTACOLO E SPORT, SVILUPPO LAZIO, PROVINCIA DI ROMA - ASSESSORATO ALLE POLITICHE CULTURALI, COMUNE DI GENZANO DI ROMA

Il luogo: Cinema Modernissimo 
Quando: dal 26 al 30 novembre 2008
Ingresso Libero
Per saperne di più: www.castellianimati.it 

Ufficio stampa: Studio Riccio (Miele & Massarotto)
348.3838396, 368.3903801
studioriccio@fastwebnet.it, studioriccio@gmail.com


The painted rainbow di Gitanjali Rao 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. I castelli animati Gitanjali Rao

permalink | inviato da fabio_matteuzzi il 15/11/2009 alle 21:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

registi

attori e altri artisti

 
 
Blog
 

voglio scendere

 

Fondazioni e centri studi

 
 
 
 



IL CANNOCCHIALE